mercoledì 5 luglio 2017

Tigelle versione light

Ciao a tutti qualche settimana fa la mia amica Antonella é stata a Mantova da parenti, al suo ritorno mi disse di aver mangiato in una trattoria le tigelle (o crescentine) accompagnate da salumi e formaggi; le tigelle sono delle focaccine che si preparano con farina, acqua, strutto e lievito e si farciscono con salumi, formaggi, verdure...insomma con quello che si vuole... principalmente salato ma anche dolce. Il giorno dopo le ha riprodotte e me le ha fatte assaggiare. .. ed è stato subito amore... quindi ho deciso di farle anche io in versione più light, beh che dire è stato un successo!!!

Ingredienti:

500 gr farina di farro
240 ml acqua
20 gr lievito di birra 
30 ml olio d'oliva
10 gr sale


Mettiamo in una ciotola o nella planetaria l'acqua è sciogliamo il lievito, aggiungiamo l'olio, la farina e il sale ed iniziamo ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo... copriamo e lasciamo lievitare per 2 ore. 
Una volta raddoppiato di volume, prendiamo l'impasto, stendiamolo su una spianatoia infarinata ottenendo una sfoglia spessa circa mezzo cm.
Con un tagliabiscotti del diametro di circa 8-10 cm ricaviamo dei cerchietti.
Trasferiamo le tigelle su un piano infarinato e lasciamo lievitare ancora mezz'ora. 
Possiamo cuocerle in forno a 200° per circa 10 minuti oppure, come ho fatto io, su una padella antiaderente a fuoco medio da entrambi i lati. Appena pronte mangiatele con ciò che preferite. .. dolce o salato... sono buonissime con ogni cosa. Buon appetito!!!!










giovedì 29 giugno 2017

Polpette di tacchino al forno

Buonasera a tutti, qualche sera fa non sapevo cosa preparare, poi guardando in frigo ho visto che il giorno prima avevo comprato del macinato di tacchino, così ho preso e ci ho fatto delle gustosissime polpette al forno. Era la prima volta che le facevo e non sapevo come sarebbero venute, avevo paura che diventassero troppo secche, ed invece risultato eccellente da ripetere sicuramente!! Sono venute morbide, gustose e molto leggere.... e sono sparite in un attimo.. provare per credere.

Ingredienti:

400 gr di macinato di tacchino
1 uovo intero
sale e pepe qb
1 cucchiaio di grana grattuggiato
1 cucchiaio di mollica di pane
un filo d'olio evo
qualche foglia di alloro

In una ciotola mettiamo il macinato, l'uovo, la mollica di pane, il grana grattugiato e iniziamo ad impastare, aggiustiamo di sale e pepe e iniziamo a formare le polpette. Le disponiamo su una teglia con carta da forno, aggiungiamo un filo d'olio e alcune foglie di alloro. Cuociamo in forno a 200° per circa 20 minuti. Appena pronte servitele con una bella insalata fresca, sono morbide buonissime e leggere. Buon appetito! !!

 

lunedì 26 giugno 2017

Crostata alla frutta

Con l'arrivo delle belle giornate e della frutta di stagione i dolci belli freschi sono quelli che preferisco e in particolar modo le crostate con crema e frutta.
La crostata alla frutta è il dolce che racchiude la primavera, la gioia del primo sole e del caldo, dei primi frutti primaverili che si fanno largo a quelli invernali, insomma un dolce fresco e goloso da portare in tavola, sempre, anche quando fuori la primavera stenta a presentarsi.

Ingredienti per la frolla (teglia da 24 cm di diametro):
300 gr farina 00
1 uovo intero e 1 tuorlo
80 gr di zucchero
130 gr di burro morbido
1 bustina di vanillina
scorza di limone
1 cucchiaino di lievito per dolci
frutta fresca a piacere (io ho usato fragole, banane e kiwi)

Ingredienti per la crema pasticcera:
500 ml latte
2 tuorli
150 gr zucchero
50 gr di fecola o amido
1 bustina di vanillina 
scorza di limone (facoltativa)

La pasta frolla io la faccio con il bimby, ma si può benissimo fare a mano o con un mixer, prendiamo la scorza di limone, la vanillina e lo zucchero e mettiamo nel boccale per 10" velocità 8. Uniamo la farina, le uova, il burro, il lievito e impastiamo 20" vel.5 (non di più altrimenti si scalda troppo e poi è antipatica da lavorare). Avvolgiamo in pellicola e riponiamo in frigorifero per 30'. Prendiamo la nostra pasta frolla e iniziamo a lavorala su un piano infarinato, la stendiamo e rivestiamo il nostro stampo per crostata, facendo aderire tutta la sfoglia per bene lungo i bordi. Con i rebbi di una forchetta bucherellate la base e cuociamo in forno statico a 180° per circa 25/30 minuti.
Nel frattempo che la frolla cuoce prepariamo la crema pasticcera, mettete nel boccale la bustina di vanillina, la scorza di limone e lo zucchero, polverizzare 20 sec. vel. 7. Aggiungere il latte, i tuorli, la fecola e cuocere per 7 minuti a 90° vel. 4, appena pronta versiamo in una ciotola e lasciamo raffreddare; appena pronta sforniamo la frolla, mettiamo su un piatto da portata e lasciamo raffreddare e noi nel frattempo puliamo e tagliamo la frutta. Adesso che abbiamo tutto pronto prepariamo la nostra crostata alla frutta, prima versiamo la crema pasticciera sulla base ed infine decoriamo con la frutta a nostro piacere. Lasciamo riposare in frigo per almeno 2 ore e poi è pronta per essere gustata!! Buon appetito!

 
 
 

lunedì 3 aprile 2017

Cous cous alla trapanese

Il cous cous o cuscusu è un alimento tipico del Nordafrica e della Sicilia occidentale, costituito da granelli di semola (grano duro macinato grossolanamente) cotti a vapore. Lo si può realizzare in diverse varianti: con verdure, con legumi, con carni miste, con carni e verdure.... è sempre buonissimo, ma quello tipico trapanese è realizzato con la ghiotta, un brodo di pesce misto come scorfano rosso o nero, gallinella di mare, vope, cernia, pesce san pietro, triglie e volendo possiamo anche aggiungere polipetti, seppioline, gamberi o scampi; insomma scegliete il pesce che più gradite o cmq che riuscite a trovare e preparate la vostra zuppa di pesce. Il cous cous trapanese è inserito tra i prodotti agroalimentari tradizionali siciliani, riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, su proposta della Regione Sicilia. Il cous cous richiede una lunga e meticolosa preparazione, soprattutto la lavorazione della semola (grano duro macinato grossolanamente), ma ne vale davvero la pena, è qualcosa di superlativo. Il cous cous viene cotto a vapore in una tipica pentola bucherellata chiamata cuscusera, io per cuocerlo a vapore utilizzo il varoma del bimby.

Ingredienti per 8 persone:

Per la preparazione del cous cous:

1Kg di semola
200 gr di acqua (o cmq necessaria al suo assorbimento)
Olio evo
sale
pepe
cannella
foglie di alloro

Per la zuppa:

2 kg di pesce misto (rana pescatrice, triglie, scorfani, cernie, capone, polipetti, gamberi ecc...., la cosa cmq importante è usare sia pesci adatti al brodo, quindi piccolini e che si sfaldano, sia pesci più grossi dalla polpa compatta, che poi andremo a pulire e a mettere a pezzetti in mezzo al cous cous)
2 litri di salsa di pomodoro
1 litro d'acqua
olio evo
2 cipolle
5 spicchi d'aglio
sale
peperoncino
prezzemolo
50 gr di mandorle tostate e tritate

Per prima cosa prepariamoci ad 'incocciare' la semola, prendiamo una ciotola e mettiamo un pugnetto di semola, bagnamola con un pò d'acqua e con le dita agitiamo e mescoliamo semola e acqua in modo che la semola assorba l'acqua e i granelli si 'incoccino' tra loro. Mettiamo da parte in un recipiente più grande e continuiamo così fino a quando termina tutta la semola. A questo punto condiamo la semola con sale, pepe, cannella e olio evo e mescoliamo per bene con le mani affinchè sia tutto ben amalgamato. Adesso trasferiamo il cous cous condito nel varoma del bimby e sopra mettiamo le foglie d'alloro, nel boccale metto acqua, carote, sedano e cipolla che danno più sapore, lasciamo cuocere per 60 minuti a temperatura varoma.





Per la preparazione della zuppa di pesce invece prepariamo un trito di cipolla, aglio e prezzemolo e con olio evo facciamo un bel soffritto, aggiungiamo la salsa di pomodoro e l'acqua e portiamo a bollore. Aggiungiamo il pesce, aggiustiamo di sale e peperoncino e aggiungiamo le mandorle; facciamo cuocere per un'ora abbondante e una volta pronto il pesce con una paletta usciamo i pesci più grossi e li puliamo recuperando tutta la polpa, i pesci più piccoli invece li lasciamo nel brodo che poi andremo a filtrare e passare nel passapomodoro.

Passiamo tutto il brodo nel passamodoro e mettiamo in una pentola per farlo mantenere bello caldo, una volta che il cous cous è pronto (deve essere al dente perchè una volta che aggiungiamo il brodo gonfierà ancora) leviamolo dal varoma e mettiamolo in una grande ciotola, sgraniamolo per bene con un cucchiaio di legno e aggiungiamo circa metà brodo di pesce o comunque quanto basta affinchè sia ben inumidito e copritelocon un canovaccio, e poi avvolgiamo tutto con una coperta, lasciandolo riposare per circa 1 o 2 ore affinchè si completi la cottura. Al momento di servire, mettiamo un bel mestolo di cous cous nel piatto, aggiungiamo un altro pò di brodo caldo, il pesce a pezzetti e portiamo in tavola. Buon appetito!!!


Crostata alla nutella

La crostata alla nutella è il top dei dolci golosi da realizzare in casa, amata da grandi e piccini, adatta a colazioni, merende o dei golosi fine pasto, tutte le volte che la preparo finisce in un lampo e quando la porto agli amici è sempre gradita da tutti. La cosa che la rende ancora più buona è la perfetta realizzazione della frolla, che deve risultare friabile al punto giusto.... ogni morso una goduria...

Ingredienti (teglia da 24 cm di diametro):

300 gr farina 00
1 uovo intero e 1 tuorlo
80 gr di zucchero
130 gr di burro morbido
1 bustina di vanillina
scorza di limone
1 cucchiaino di lievito per dolci
 Nutella 

La pasta frolla io la faccio con il bimby, ma si può benissimo fare a mano o con un mixer, prendiamo la scorza di limone, la vanillina e lo zucchero e mettiamo nel boccale per 10" velocità 8. Uniamo la farina, le uova, il burro, il lievito e impastiamo 20" vel.5 (non di più altrimenti si scalda troppo e poi è antipatica da lavorare). Avvolgiamo in pellicola e riponiamo in frigorifero per 30'. Prendiamo la nostra pasta frolla e iniziamo a lavorala su un piano infarinato, la stendiamo e rivestiamo la nostra teglia, facendo aderire tutta la sfoglia per bene lungo i bordi. Con i rebbi di una forchetta bucherellate la base e poi aggiungete la Nutella sulla pasta frolla. Adesso decoratela a vostro gusto, anche l'occhio vuole la sua parte, potete farla con le classiche strisce, io stavolta l'ho rivestita con delle farfalle. Ho preso il mio stampo per biscotti a forma di farfalla e ho realizzato tante farfalline che ho poi posizionato sulla nutella. Inforniamo la crostata a 180° per circa 25/30 minuti. Fate raffreddare, tagliate a fette e servite!!! Buon appetito!!!




 

Club sandwich a modo mio

Il club sandwich non è un semplice panino ma un vero e proprio capolavoro di sapori! Potete realizzarlo in tantissime varianti e con diversi ingredienti a vostro gusto, è una ricetta semplice da realizzare per avere un panino ideale da portare in spiaggia, ai pic nic e non solo! Ogni volta che lo preparo è sempre una goduria per il palato!!! Lo realizzo i diverse varianti e oggi vi propongo la mia preferita!

Ingredienti:

Pane per tramezzini
Fettine di petto di pollo
Foglie di lattuga
Pomodorino ciliegino
Porchetta
Gorgonzola piccante
Maionese
Poca senape (se piace)

Grigliamo le fette di petto di pollo, saliamo pepiamo e mettiamo da parte, facciamo saltare in padella le fettine di porchetta fino a farle leggermente abbrustolire. Nel frattempo facciamo una salsina con la maionese e la senape e mettiamo da parte, tostiamo il pane in cassetta e facciamo sciogliere in una padellina il gorgonzola piccante fino a renderlo una cremina. Iniziamo adesso la composizione del nostro club sadwich, prendiamo le fette di pane e spalmiamo la nostra cremina di maionese e senape e le fette di porchetta e il pomodorino tagliato a fettine, nello strato successivo invece mettiamo la crema di gorgonzola le foglie di insalata e le fette di petto di pollo, chiudiamo con una fetta su cui abbiamo spalmato ancora un pò di crema d gorgonzola e pressatelo leggermente: infilate il panino con gli spiedini in modo che ciascuno sia al centro dei triangoli che creerete tagliando il sandwich.
Con un coltello tagliate a metà il sandwich in obliquo in modo da ottenere due triangoli: servite subito... sentirete che bontà!!! Buon appetito!!







domenica 2 aprile 2017

Rotolini di sfoglia con prosciutto e galbanino

Ciao a tutti amici se volete fare degli antipastini veloci o un simpatico e gustoso finger food, i rotolini di sfoglia con prosciutto e galbanino sono sempre un successo e piacciono a tutti! Mi piace moltissimo fare delle preparazioni con la pasta sfoglia, è molto versatile e adatta a piatti dolci e salati, infatti nel mio frigo non manca mai un rotolo per un dolcetto veloce, una torta salata o un gustoso antipastino.

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
100 gr di prosciutto cotto
100 gr di galbanino

Prendiamo un rotolo di pasta sfoglia, lo srotoliamo e mettiamo sopra le fette di prosciutto cotto e il galbanino. Arrotoliamo e formiamo un grosso salame che andremo a tagliare a rondelle, mettiamo i rotolini su una teglia foderata con carta forno e inforniamo in forno ventilato a 200° per circa 20 minuti. Gustateli caldi caldi! Buon appetito!



 

martedì 28 marzo 2017

Tagliata di manzo con rucola, grana e glassa al balsamico

Ciao a tutti, quando andiamo nei ristoranti a mio marito piace spesso prendere dei bei piatti di carne come le grigliate miste, filetti e tagliate... così ho deciso di preparargli io una bella tagliata di manzo come quella dei ristoranti... e devo dire che il risultato è stato ottimo, ha riscosso molto successo!! La tagliata prende questo nome grazie al taglio che facciamo a fine cottura al pezzo di carne che solitamente è un filetto o un controfiletto di manzo alto circa 4/5 cm che viene cotto su una piastra caldissima facendo in modo che la carne risulti ben cotta all'esterno e sugosa all'interno o cmq a gusto del commensale che può gradirla più al sangue oppure a cottura media. Ecco che vi posto la ricetta e il suo procedimento:

Ingredienti:

1 bella fetta di controfiletto di manzo
rucola
scaglie di grana
glassa di aceto balsamico
sale
pepe
olio evo

Facciamo scaldare per un paio di minuti una padella antiaderente su un fuoco alto e nel frattempo su un bel piatto da portata sistemiamo la rucola lavata e asciugata.




Sulla padella ben calda mettiamo la fetta di carne e facciamo cuocere 4/5 minuti per lato, sufficenti a farla diventare bella cotta all'esterno e morbida e a media cottura all'interno. Appena la carne è pronta la mettiamo su un tagliere e la tagliamo a strisce, la posizioniamo sulla rucola, saliamo pepiamo, aggiungiamo un filo d'olio evo, le scaglie di grana e la glassa al balsamico.... portiamo in tavola e gustiamo!!! Buon appetito!!!




 

giovedì 23 marzo 2017

Ciambella morbidosa al cioccolato (senza uova e burro)

Ciao a tutti miei cari amici, oggi vorrei proporvi un dolce al cioccolato dal gusto unico e che va bene per colazione, merenda o dopo pasto, insomma va bene sempre. Questa ricetta l'ho presa dal blog della mia carissima amica Simona, l'ho voluta provare perché era senza uova e burro e ormai non la mollo più, ho solo apportato qualche piccola modifica diminuendo il latte e lo zucchero. Ogni occasione è buona per farla, è soffice, umida, leggera e super mega golosa.. provatela e non ve ne pentirete! 

Ingredienti per stampo da 24 cm:

420 ml latte
200 gr di farina 00
170 gr zucchero
40 ml olio di semi
75 gr cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Il procedimento è semplicissimo, mettete tutti gli ingredienti nel bimby o in una ciotola.. prima i liquidi e poi i secchi e mescolate per bene fino a far amalgamare il tutto...preparate la teglia imburrandola e infarinandola, versate l'impasto e cuocete in forno statico a 180° per circa 45/50 minuti, fate cmq sempre la prova stecchino perché ogni forno è diverso. Sfornate e fate raffreddare, dopodiché potete decorare a vostro piacere, con zucchero a velo, con cioccolato bianco o fondente fuso, con granella di zucchero.... io l'avevo decorata in questa occasione con le codette di zucchero colorate in occasione della festa di carnevale all'asilo di Manuela... provatela non ve ne pentirete! Buon appetito!



mercoledì 22 marzo 2017

Linguine all'astice

Le linguine all'astice sono un primo piatto di pesce raffinato e molto gustoso, ideale per una bella cenetta o un pranzo importante. L'astice è un crostacei molto delicato che si può gustare sia abbinato alle linguine o spaghetti oppure semplicemente lessato e condito con un emulsione fatta con olio, limone, pepe e prezzemolo. Potete acquistarlo fresco o congelato, io l'ho preso congelato e il risultato è stato ugualmente ottimo. Potete abbinare questo fantastico primo piatto con un buon vino bianco o come ho fatto io con un bel prosecco.

Ingredienti per 4 persone:

2 astici 
350 gr di linguine
1 scalogno
1 spicchio d'aglio
Prezzemolo
Peperoncino
Olio evo
Sale
Salsa di pomodoro
Vino bianco

In una padella capiente mettiamo l'aglio intero e lo scalogno tritato e adagiamo gli astici con tutta la corazza, copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere finché non cambiano colore (devono diventare arancione acceso) e nel frattempo rilasciano il gusto nel sughetto.   Togliamo gli astici dalla padella e con un trinciapollo tagliamo la corazza e estraiamo tutta la polpa che rimettiamo in padella aggiungiamo prezzemolo e peperoncino e sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco. Appena il vino è sfumato aggiungiamo la salsa di pomodoro aggiustiamo di sale e terminiamo la cottura, nel frattempo cuociamo le linguine e appena cotte le scoliamo e buttiamo tutta nella padella col sughetto, facciamo saltare 1 minuto affinché tutto sia amalgamato, impiattiamo e serviamo belli caldi! Buon appetito!



lunedì 20 marzo 2017

Calamari ripieni

I calamari ripieni al forno sono un ottimo secondo di pesce, molto gustoso e facile da realizzare. Si preparano pulendo accuratamente i calamari e staccando i tentacoli che andranno poi tritati e rosolati col pane, salsa di pomodoro e altri ingredienti che vi serviranno a realizzare il composto per farcirli.

Ingredienti:

4 calamari
Salsa di pomodoro 
Mollica di pane
Grana grattugiato
Olio evo
Aglio in polvere
Peperoncino
Vino bianco
Prezzemolo
Sale

Lavate i calamari, eliminate la testa, tenendo da parte i tentacoli, e spellate la sacca eliminando le interiora. Tagliate i tentacoli in pezzi molto piccoli fateli rosolare in padella con un poco di olio l'aglio e il peperoncino; aggiungete un bicchierino di vino bianco e successivamente, appena il vino sarà evaporato, aggiungete la salsa di pomodoro e il prezzemolo. Fate cuocere per una decina di mimuti, spegnete la fiamma e aggiungete la mollica di pane, il grana e aggiustate di sale, quando il composto sarà tutto ben amalgamato potete iniziare a riempire i vostri calamari, avendo cura di non riempire al massimo le sacche, perché nella cottura tenderanno a restringersi e chiudete poi l'apertura con degli stuzzicadenti.
Mettete in una pirofila un foglio di carta da forno e posizionate sopra i vostri calamari, infornate e fate cuocere per circa 20 minuti a 180°. Sfornate e servite ben caldi.accompagnati da una bella insalata fresca. Buon appetito!



martedì 14 marzo 2017

Capesante gratinate

Ciao a tutti sono tornataaaaaaaa e vi propongo le capesante gratinate un piatto veloce e facile da preparare ma con un tocco raffinato che le rende perfette per le vostre cene speciali. Sono servite nella loro conchiglia e farcite con pane aromatizzato alle erbe, gratinate in forno per qualche minuto. Le capesante gratinate possono essere gustate come antipasto, ma si prestano bene anche come secondo piatto se volete optare per una cena gustosa e leggera.

Ingredienti:

4 capesante
un paio di pomodorini ciliegino
30 gr di grana grattuggiato
olio evo
prezzemolo tritato qb
basilico qb
timo qb
maggiorana qb
sale
peperoncino
60 gr di mollica di pane
un pò di vino bianco

Per preparare le capesante gratinate, iniziate mettendo le capesante in una teglia da forno con il guscio rivolto verso il basso. Preparate la farcia: mettete la mollica di pane  in una ciotola e aggiungete il parmigiano grattugiato e l’aglio. Prendete ora le erbe (prezzemolo, basilico, maggiorana e timo) e tritatele. Mischiatele al pane, salate, pepate e aggiungete l’olio tenendone da parte qualche cucchiaio. Per amalgamare meglio il tutto aggiungete un pò di vino bianco fino ad ottenere un composto denso, nè troppo liquido, nè troppo solido. A questo punto riducete i pomodorini a cubetti e metteteli da parte. Coprite le capesante con il composto di mollica ed erbe e sopra disporre i cubetti di pomodorino, aggiungete un filo d'olio. Mettete in forno caldo a gratinare a 200° per 20 minuti, fino a far dorare la superficie. Servite le capesante gratinate ben calde! Non tenetele più di 20 minuti altrimenti diventano gommose.